Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

IMU SCADENZA SLITTATA PER CONTRIBUENTI IN DIFFICOLTÀ DA COVID

IMU SCADENZA SLITTATA PER CONTRIBUENTI IN DIFFICOLTÀ DA COVID
Pagamento fino al 30 settembre, senza interessi e sanzioni. Sufficiente presentare autocertificazione

Il Comune di Mirandola con con delibera di Consiglio n. 73 del 29.05.2020, da la possibilità dei contribuenti che hanno registrato difficoltà economiche dovute al Covid-19, di eseguire il pagamento dell'IMU fino al 30 settembre 2020, senza l'applicazione di sanzioni ed interessi. Le difficoltà sono da attestarsi entro il 31 ottobre 2020 - pena di decadenza dal beneficio - su modello predisposto dal Comune.

In merito alla delibera del Consiglio Comunale n. 73 del 29.05.2020 con la quale è stato deliberato di non applicare sanzioni ed interessi nel caso di versamento dell’acconto Imu 2020 entro il prossimo 30 settembre, limitatamente ai contribuenti che hanno registrato difficoltà economiche, si comunica che sulla base di quanto disposto dal Ministero delle finanze, con risoluzione n. 5/E dell’8 giugno 2020, la moratoria riguarda solo l’Imu di competenza comunale e non quella riservata allo Stato.
Pertanto, l’Imu dovuta allo Stato, relativamente ai fabbricati di categoria catastale D (codice tributo 3925), dovrà essere versata entro il 16 giugno 2020, anche dai soggetti che hanno registrato difficoltà economiche. La quota Imu relativa ai fabbricati di categoria D di competenza comunale (codice tributo 3930), invece, potrà essere versata entro il 30 settembre 2020.

Tutte le informazioni utili su  IMU 2020