Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

BANDO SICUREZZA PER LE ABITAZIONI PRIVATE

BANDO SICUREZZA PER LE ABITAZIONI PRIVATE
Ammesse al contributo le spese per l’installazione ed attivazione di impianti d’allarme, installazione di inferriate e porte blindate, altri sistemi antintrusione. Domande dal 26 aprile

Il Comune di Mirandola, al fine di garantire condizioni di maggiore sicurezza sul territorio, ha istituito anche per il 2018 un fondo di 40 mila euro per il sostegno agli investimenti in sistemi antifurto o impianti di allarme. Possono usufruirne i privati residenti e proprietari di abitazione nel Comune di Mirandola (o affittuari con autorizzazione scritta del proprietario), che devono presentare una sola domanda per alloggio; oppure i condomini residenziali, per quanto riguarda le parti comuni dell’edificio, che devono presentare una sola domanda per condominio.

Il precedente bando aveva ottenuto notevoli consensi e un grande numero di domande (71 quelle ammissibili, tutte finanziate).

Anche nel bando 2018 sono ammesse al contributo le spese sostenute per l’installazione e attivazione di impianti d’allarme; installazione di inferriate e porte blindate; altri sistemi antintrusione. Non sono ammessi interventi di edilizia, se non strettamente legati all’installazione dei predetti dispositivi.

Il contributo del Comune viene calcolato nella misura del 50 per cento del valore delle spese ammissibili, al netto dell’Iva e comunque per un importo non superiore a 1.000 euro. Il contributo verrà erogato seguendo l’ordine cronologico delle domande, che si possono presentare da giovedì 26 aprile, redatte sull’apposito modulo e fino a esaurimento dello stanziamento previsto. La concessione del contributo verrà effettuata attraverso una comunicazione agli interessati. Il Comune si riserva di effettuare verifiche a campione circa la corrispondenza con quanto dichiarato.

La domanda deve essere presentata a mezzo posta indirizzata al Comune di Mirandola (via Giolitti, 22), consegnata a mano all’Ufficio protocollo del Comune o inviata con posta certificata all’indirizzo comunemirandola@cert.comune.mirandola.mo.it. Per eventuali altre informazioni è possibile rivolgersi alla segreteria del Servizio Lavori pubblici, telefono: 0535/29703-29704-29577.

 

BANDO DI AMMISSIONE A CONTRIBUTI PER L’INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA

O IMPIANTI DI ALLARME PRESSO ABITAZIONI PRIVATE

Il Comune di Mirandola, nel quadro delle proprie attività istituzionali, al fine di garantire condizioni di

maggiore sicurezza del territorio istituisce per l’anno 2018 un fondo di Euro 40.000,00 per il

sostegno agli investimenti in sistemi antifurto o impianti di allarme.

1) - Possono accedere ai contributi previsti dal presente bando:

a) i privati residenti e proprietari di abitazione nel Comune di Mirandola (o affittuari con

autorizzazione scritta del proprietario), che devono presentare una sola domanda per alloggio;

b) i condomini residenziali, per quanto riguarda le parti comuni dell’edifico, che devono presentare

una sola domanda per condominio.

2) - Sono ammesse al contributo le spese sostenute per l’installazione ed attivazione di:

- impianti di allarme

- installazione di inferriate e porte blindate

- altri sistemi antintrusione

Non sono ammessi a contributo interventi di edilizia se non strettamente legati all’installazione dei

predetti dispositivi.

3) - Il contributo del Comune viene calcolato nella misura massima del 50% del valore delle spese

ammissibili, al netto dell’Iva, e comunque per un importo non superiore a € 1.000,00.

4) - Erogazione del contributo – Il contributo verrà erogato seguendo l’ordine cronologico di arrivo

delle domande, redatte su apposito modulo predisposto dal Servizio LL.PP. e fino ad esaurimento

dello stanziamento previsto. La concessione del contributo verrà effettuata attraverso apposita

comunicazione agli interessati.

Il Comune si riserva di effettuare verifiche a campione circa la rispondenza con quanto dichiarato,

tramite apposito sopralluogo. Nel caso in cui dai controlli emerga una non corrispondenza tra

quanto dichiarato e quanto installato, il contributo sarà revocato d’ufficio.

5) - La domanda deve essere sottoscritta rispettivamente da:

- dal proprietario nel caso di richiesta relativa ad unità immobiliare ad uso residenza;

- dall’amministratore di condominio ad uso residenziale o delegato dalla totalità dei proprietari delle

unità residenziali dell’edificio, nel caso di richiesta per le parti comuni;

e deve essere presentata, su apposito modulo, scaricabile dal sito istituzionale

http://www.comune.mirandola.mo.it Le domande potranno essere presentate a partire dal

26/04/2018, a mezzo posta indirizzata a Comune di Mirandola – Via Giolitti n. 22 – 41037

Mirandola, (MO), tramite consegna a mano all’ufficio Protocollo del Comune oppure tramite inoltro

all'indirizzo pec: comunemirandola@cert.comune.mirandola.mo.it.

Alla domanda va allegata la seguente documentazione:

a) idoneo preventivo descrittivo dell’intervento e delle caratteristiche tecniche dell’impianto o

sistema di sicurezza che si intende installare;

b) fotocopia del documento di riconoscimento del richiedente.

Nel caso di domanda non completa, qualora il responsabile del procedimento ritenga necessario

procedere all’acquisizione di ulteriori dati e informazioni, provvede alla richiesta di integrazione. In

tal caso l’integrazione della documentazione dovrà pervenire entro e non oltre 15 giorni dalla data di

ricevimento della richiesta.

L'invio parziale della documentazione di cui ai punti a) e b) e il mancato invio delle integrazioni,

comporterà l’inammissibilità della richiesta con conseguente comunicazione all’interessato.

La liquidazione del contributo sarà effettuata, previa presentazione da parte del richiedente di:

a) copia delle fatture di spesa debitamente quietanzate;

b) per gli impianti antintrusione, con certificazione omologata;

c) copia del certificato di conformità rilasciato dall’azienda installatrice;

6) - Informazioni – Per eventuali informazioni è possibile rivolgersi alla Segreteria del Servizio

Lavori Pubblici – tel. 053529703 – 053529704 – 053529577.

Ai sensi della D. Lgs. 30.06.2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, i dati

richiesti dal presente bando e dal modulo di domanda saranno utilizzati esclusivamente per gli scopi

previsti dal bando stesso e saranno oggetto di trattamento svolto con o senza l’ausilio di strumenti

informatici nel pieno rispetto della normativa sopra richiamata.

Il titolare dei dati forniti è il Comune di Mirandola con sede in Mirandola Via Giolitti n. 22.

 

Mirandola, 26/04/2018

 

Il Responsabile Servizio LL.PP.

Geom. Aurelio Borsari