Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

Avviso pubblico per la gestione e utilizzo di spazi da destinare a centro ricreativo dell'età libera.

avviso pubblico per la manifestazione di interesse per la gestione e utilizzo di spazi presso il fabbricato denominato ex bocciodromo sito in via Pietri n. 15 a Mirandola, da destinare a centro ricreativo dell’eta’ libera

1. Oggetto  e durata

 In attuazione a quanto stabilito dalla Giunta comunale con deliberazione n. 175 del 25.10.2018, avente ad oggetto “Linee di indirizzo in merito alla manifestazione di interesse per la concessione in gestione e utilizzo di spazi presso il fabbricato denominato Ex Bocciodromo, sito in via Pietri 15, da destinare a centro ricreativo dell'età libera.”, si emana il presente Avviso pubblico per la presentazione di manifestazioni di interesse alla gestione degli spazi in oggetto, per  una superficie complessiva di mq 596,87, consistente in spazi per attività e di cucina e bar allestiti.

 Il fabbricato viene individuato al catasto al foglio 136 mappale 120.

La convenzione di affidamento della gestione degli spazi in parola avrà inizio il 15/01/2019 e durata fino al 31/12/2020.

 2. Finalità

 La concessione in gestione e utilizzo della struttura è effettuata al fine di promuovere e valorizzare spazi ricreativi di aggregazione e incontro, rivolti in particolare alla fascia della popolazione anziana.

Il Comune di Mirandola valuterà con apposita commissione i progetti presentati dai soggetti  interessati relativi alla  gestione dell’impianto (spazi ricreativi,  punti bar e ristorazione) e alla promozione di  attività all’interno dello stesso.

Resta stabilito sin d'ora che la presentazione della candidatura non genera alcun diritto o automatismo di affidamento da parte dell'Amministrazione comunale al Soggetto proponente.

L'Amministrazione si riserva di non dar corso alla procedura per l'affidamento dei servizi, senza che i soggetti interessati possano vantare rimborsi o compensi per la compilazione della manifestazione di interesse o di atti a essa inerenti.

La suddetta partecipazione non costituisce prova di possesso dei requisiti generali e speciali richiesti per l'affidamento dei servizi che, invece dovrà essere dichiarato dall'interessato e accertato dal Comune di Mirandola.

 3. Attività gestionale e  modalità  di utilizzo

 All’interno degli spazi affidati dovranno essere promosse iniziative volte a favorire   l'attivazione e il mantenimento psico-fisico degli utenti, le relazioni sociali occasionali e   continuative tra le persone, la partecipazione degli anziani a proposte culturali, ricreative e sportive, la produzione creativa e ricreativa, l'autogestione delle attività sociali, sportive e ricreative da parte dei partecipanti (come soggiorni e gite turistiche, tombole o intrattenimenti  sociali, ballo e divertimenti vari, rapporti con le scuole di ogni ordine e grado, assistenza e   aiuto ai bisognosi, ecc.).  Il soggetto gestore dovrà  promuovere attività volte a prevenire e combattere processi di   emarginazione  rivalorizzando le potenzialità dell'anziano, a alleggerire il problema disabilità e della solitudine dell'anziano, e a favorire l’inserimento delle persone nella vita  socio-culturale della comunità.

 Il soggetto gestore dovrà  impegnarsi per  favorire il dialogo con le altre realtà locali che si  occupano di anziani e non solo, promuovendo scambi ed esperienze intergenerazionali.

 Gli spazi della struttura dovranno essere aperti al pubblico almeno  5 giorni alla settimana e almeno nella fascia pomeridiana /serale compresa tra le ore 14 e le 24. Il concessionario si impegna alla custodia e sorveglianza degli spazi affidati.

 Il soggetto concessionario deve farsi direttamente carico della gestione della cucina e del bar, se in possesso della apposita licenza per la somministrazione di alimenti e bevande, o subconcederlo a soggetto terzo, parimenti in possesso dell'apposita licenza.

 L'attività del bar e della cucina deve essere esclusivamente rivolta ai fruitori dei servizi all'interno del fabbricato concesso.

 Saranno a carico del soggetto concessionario, per l’intera durata della convenzione, tutti gli interventi e le relative spese per manutenzioni ordinarie, programmate e impreviste, atte a conservare e gestire la struttura in buono stato, nonché le spese di pulizia, la gestione del verde esterno pertinente, il pagamento delle utenze (utenze acqua, energia elettrica, gas e rifiuti) e la corresponsione del canone.

 Saranno a carico del soggetto concessionario, per l’intera durata della convenzione le spese relative al personale necessario alla gestione dell'impianto, nel rispetto della normativa vigente in materia retributiva, contributiva, previdenziale e fiscale.

 A fronte dello svolgimento delle attività di carattere sociale, culturale e ricreativo  programmate  a favore della collettività del territorio in relazione alla gestione del fabbricato       denominato "ex bocciodromo",  il soggetto concessionario dovrà   provvedere al pagamento di      un canone  annuo agevolato determinato in euro 3.500,00 + iva;

 La controprestazione a favore del concessionario consiste nel diritto di gestire funzionalmente e di sfruttare economicamente il servizio attraverso l'introito delle tariffe relative all'utilizzo del fabbricato    

4. Soggetti legittimati a presentare manifestazione d’interesse e requisiti

 Sono ammessi alla presentazione delle proposte enti, associazioni di promozione sociale, cooperative sociali ed altri enti di cui all’art.4 del D. Lgs. n°117 del 3/07/2017 in forma singola, o riunite (o che intendono riunirsi) in associazione temporanea di scopo, nella condizione di contrarre con la pubblica amministrazione secondo la vigente normativa.

Potranno presentare proposte di progetti i soggetti con i seguenti requisiti:

-       avere una sede operativa all’interno del Territorio dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord;

-       essere costituita da almeno due anni;

-       avere fini statutari di promozione di attività socio-culturali, ricreative e sportive che abbiano anche come target rilevante, ma non esclusivo, la popolazione anziana.

 5. Modalità di presentazione delle domande

 Per partecipare, gli interessati dovranno presentare apposito plico, a pena di esclusione

entro e non oltre le ore 12:00 del _13/12/2018________________

in uno dei seguenti modi:

- mediante consegna a mano direttamente all'Ufficio Protocollo del Comune di Mirandola (via Giolitti 22, Mirandola - MO));

- con raccomandata A. R. a mezzo di servizio postale;

- a mezzo di agenzia di recapito autorizzata, con ricevuta di ritorno;

- via PEC (comunemirandola@cert.comune.mirandola.mo.it)

Sul plico dovrà essere riportata all'esterno, oltre all'intestazione del mittente e all'indirizzo

dello stesso, la dicitura “PROPOSTAPER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE, FINALIZZATA ALLA GESTIONE E ALL’UTILIZZO DI SPAZI DEL FABBRICATO DENOMINATO EX BOCCIODORMO, SITO IN VIA PIETRI 15, DA DESTINARE A CENTRO RICREATIVO DELL'ETÀ LIBERA

 

In tale plico i concorrenti dovranno obbligatoriamente inserire, pena l'esclusione della

domanda:

 a)      La domanda di partecipazione, contente dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, sottoscritta con firma leggibile e per esteso dal legale rappresentante o da persona abilitata a impegnare legalmente il soggetto richiedente e corredata da copia fotostatica di un documento d'identità in corso di validità del sottoscrittore;

 

b)      La scheda progettuale di gestione (modalità di gestione e programmazione delle attività sulla base dei criteri sopra riportati, con tutte le indicazioni utili per permetterne una oggettiva valutazione).  Il progetto dovrà essere corredato da un bilancio preventivo relativo alla  gestione dell’immobile e allo svolgimento delle attività nello stesso

 6. Informativa ai sensi del Regolamento U.E. n. 2016/679 e dell'art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003

I dati di cui al presente procedimento amministrativo sono trattati nel rispetto delle norme

sulla tutela della privacy (Regolamento U.E. n. 2016/679  e Codice in materia di protezione dei dati personali). I dati vengono archiviati e trattati sia in formato cartaceo sia su supporto informatico.

 

Il responsabile del procedimento e della gestione dei dati è la  Dott.ssa Benedetta  Lugli  (tel. 053529624 – benedetta.lugli@comune.mirandola.mo.it )

 

 

Ulteriori informazioni e chiarimenti possono essere forniti da:

Elena Benatti tel. 0535/29782

elena.benatti@comune.mirandola.mo.it

Allegati: