Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

PRIMA PIETRA PER IL GALILEI

PRIMA PIETRA PER IL GALILEI
PRIMA PIETRA PER IL GALILEI
Venerdì 30 settembre la cerimonia di avvio dei lavori alle 15.30

Venerdì 30 settembre a Mirandola si svolgerà la cerimonia di avvio dei lavori del nuovo istituto scolastico Galilei. L’iniziativa sarà ospitata presso l’aula magna del Galilei “Palazzina ampliamento 2003” in via Barozzi, 4. Si comincia alle 15.30 con i saluti di Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia di Modena e di Maino Benatti, sindaco di Mirandola. Intervengono poi Stefano Bonaccini presidente della Regione Emilia – Romagna e commissario delegato alla Ricostruzione, Milena Prandini, dirigente scolastico del Galilei, Silvia Menabue, dirigente Usr ufficio di Modena, Paolo Barilla, vicepresidente di Barilla, Paolo Andrei, presidente Associazione tra Fondazioni di Origine Bancaria dell’Emilia Romagna, Paolo Cavicchioli, presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Giovanni Belluzzi, presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, Valerio Massimo Manfredi, presidente Fondazione di Vignola.

La relazione tecnica sarà a cura di Alessandro Manni, direttore dell’Area Lavori Pubblici della Provincia di Modena. Alle 17 è prevista una visita al cantiere del nuovo Galilei e agli edifici ristrutturati. Per informazioni: Provincia di Modena 059/209364, e mail: giusti.g@provincia.modena.it

Il “nuovo” Galilei di Mirandola sorgerà in via Barozzi, nell’area dove sorgeva l’edificio demolito. La scuola sarà all’insegna del risparmio energetico e del confort, misurerà quasi sette mila metri quadrati, sviluppati su quattro piani, dove troveranno posto 45 aule, nove laboratori, bar, biblioteca, ufficio, archivio e locali di servizio.

L’opera ha un costo complessivo di oltre dieci milioni messi a disposizione con il contributo delle Fondazioni Cassa di Risparmio di Modena, Mirandola e Vignola, insieme all’Associazione tra Fondazioni di Origine Bancaria dell’Emilia Romagna, del Gruppo Barilla e con risorse proprie della Provincia di Modena.

Nella stessa area sono presenti la nuova palestra ricostruita di recente, la palazzina Annigoni ristrutturata grazie anche al contributo del Fondo “Vicenza per Modena”, dove sono ospitati laboratori e officine del Galilei e la palazzina frutto dell’ampliamento del 2003 che si era salvata dal sisma, ma con danni, che è stata ristrutturata anche questa di recente. Il Galilei è stato l’unico istituto superiore della provincia di Modena a dover essere abbattuto per i gravi danni subiti.