Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

Ordinanza Sindaco Street Food 2019

Ordinanza Sindaco Street Food 2019
Ordinanza Sindaco Street Food 2019
Ordinanza del Sindaco volta a tutelare le esigenze di sicurezza urbana mediante misure preventive di divieto di circolazione nell'area dello Street Food con bicchieri, bottiglie, contenitori di vetro e lattine.

 

 

 

proposta:

14402

numero:

204

data:

17/07/2019

 

 

 

 

Servizio / Settore: SERVIZIO INTERVENTI ECONOMICI

 

 

ATTO MONOCRATICO DEL SINDACO

 

 

 

OGGETTO:

 
Nr. 204 DEL 17/07/2019

 

 

 

 

 


 

 

 

IL SINDACO

 

Premesso che:

-       nel periodo dal 19 al 21 luglio 2019 si svolgerà a Mirandola in alcune vie e piazze del Centro Storico, tra cui piazza Costituente, piazza Castello, via Cavallotti, Via Pico, la manifestazione denominata “STREET FOOD 2019” evento pubblico di esposizione fieristica, di intrattenimento e spettacolo;

-       nell’area della manifestazione verrà effettuata attività somministrazione di alimenti e bevande da parte degli espositori e dei pubblici esercizi ubicati nell’area direttamente interessata

dall’evento e nelle zone limitrofe;

-       in occasione dell’evento è previsto un considerevole afflusso di pubblico;

-       la predetta situazione comporta inevitabili rischi dovuti a comportamenti scorretti o antisociali come il rilascio a terra di cocci o frammenti di vetro i quali costituiscono fonte di pericolo per l’incolumità pubblica;

Vista la circolare del Ministero dell’Interno del 07/06/2017, che prevede, tra le imprescindibili condizioni di sicurezza da accertare da parte degli organi competenti, anche la valutazione della opportunità o della necessità di adottare provvedimenti finalizzati al divieto di somministrazione e vendita di alcolici e altre bevande in contenitori di vetro e lattine, che possano costituire un pericolo per la pubblica incolumità;

Considerato che:

- tra gli obiettivi dell’Amministrazione comunale vi è quello di garantire la sicurezza dei cittadini anche in relazione a specifici eventi;

- il deposito incontrollato al suolo di bottiglie e in genere di contenitori di vetro, costituisce un pericolo per l’incolumità pubblica, specie quelli frantumati che possono causare gravi lesioni personali oltre a costituire oggettivo e grave elemento di degrado dei siti interessati dall’evento;

- al fine di garantire il normale svolgimento della manifestazione denominata “STREET FOOD 2019” e di tutelare l’incolumità pubblica è necessario porre in essere tutte le azioni possibili per evitare situazioni di pericolo per le persone e danneggiamenti di beni pubblici derivanti dall’uso improprio di contenitori di vetro e lattine di qualsiasi tipologia;

Ritenuto che l’adozione di un provvedimento preventivo e restrittivo dell’utilizzo di bottiglie ed altri contenitori di vetro e lattine in alluminio al di fuori delle aree di somministrazione presenti nell’area della manifestazione in oggetto e nelle aree limitrofe costituisca un valido strumento di prevenzione di pericoli per l’incolumità pubblica;

Avendo data comunicazione del contenuto della presente ordinanza al Signor Prefetto di Modena con nota prot. 22691/8.5 del 17/07/2019, stante che la stessa viene adottata in qualità di Ufficiale di governo ai sensi dell’art. 54 del T.U.E.L. n. 267/2000 e successive modifiche e integrazioni;

 

Visto lo Statuto Comunale;

 

Preso atto delle risultanze dell’istruttoria svolta dalla dott.sa Miranda Corradi, responsabile del Servizio Interventi Economici;

 

Visto l’art. 54 del Decreto Legislativo 267/2000;

 

ORDINA

in occasione dello svolgimento della manifestazione “STREET FOOD 2019” nei giorni 19, 20 e 21 luglio dalle ore 19,00 alle ore 24,00

 

 

 

  1. 1.        Il divieto di detenere e consumare bevande di qualunque genere in bottiglie e/o contenitori di vetro e/o lattine di alluminio al di fuori delle aree strettamente pertinenti l’attività di somministrazione di alimenti e bevande effettuata dai pubblici esercizi

e dagli operatori che partecipano alla manifestazione espositiva, presenti nell’area in cui si svolge la manifestazione stessa e nelle aree limitrofe;

  1. 2.        il divieto di accedere all’area di pubblico spettacolo dalla manifestazione in parola con zaini, borsoni ecc. contenenti bottiglie e/o contenitori in vetro e/o lattine di alluminio;
  2. 3.        l’obbligo per i gestori di pubblici esercizi e per gli espositori ubicati nell’area in cui si svolge la manifestazione “STREET FOOD 2019” e nelle aree limitrofe, di adottare tutte le misure necessarie ad impedire che i contenitori di vetro e le lattine vengano portati all’esterno delle aree adibite alla somministrazione;

 

ORDINA ALTRESI’

 

ai competenti organi di vigilanza di effettuare i controlli e di applicare la presente ordinanza, che ha efficacia dalle ore 19,00 alle ore 24,00 nei giorni 19,20 e 21 luglio 2019.

Salvo che il fatto non costituisca reato, l’inosservanza degli obblighi e dei divieti di cui alla presente ordinanza, ai sensi dell’art. 7 bis del D. Lgs 18 agosto 2000 n. 267, comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da € 50.00 ad € 500,00, oltre al ritiro immediato e al sequestro amministrativo ai sensi dell’art. 13 della legge 24 novembre 1981 n. 689.

Ai sensi dell’art. 16 della stessa legge è ammesso, entro 60 giorni dalla contestazione o notificazione della violazione, il pagamento in misura ridotta di una somma pari ad € 100.00

 

DISPONE

che la presente Ordinanza:

-       venga pubblicata all’albo pretorio on line fino a tutto il 21 luglio 2019;

-       venga resa nota a mezzo di avviso sul sito istituzionale del comune;

-       venga trasmessa tramite pec all’organizzatore della manifestazione “STREET FOOD 2019” per l’invio a tutti gli espositori, ed alle attività di somministrazione e vendita ubicate nell’area in cui si svolge la manifestazione e nelle aree limitrofe;

-       venga trasmessa al comando di P.M. di Mirandola ed ai comandi delle forze dell’ordine territoriali;

 

AVVERTE

 

chiunque ne abbia interesse, che avverso la presente ordinanza potrà proporre:

- ricorso gerarchico al Prefetto della provincia di Modena, entro 30 giorni dalla pubblicazione della presente ordinanza all’Albo Pretorio del Comune

-  ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale dell’Emilia Romagna, entro 60 giorni dalla pubblicazione della presente ordinanza all’Albo Pretorio del Comune

- ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla pubblicazione della presente ordinanza all’Albo Pretorio del Comune.

 

 

IL PRESENTE ATTO È IMMEDIATAMENTE ESECUTIVO

 

Documento informatico sottoscritto digitalmente ai sensi dell'art. 20 e seguenti. D.Lgs 82/2005.