Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

EMERGENZA CORONAVIRUS INGRESSO VIETATO IN PARCHI PUBBLICI E CIMITERI

EMERGENZA CORONAVIRUS INGRESSO VIETATO IN PARCHI PUBBLICI E CIMITERI
EMERGENZA CORONAVIRUS INGRESSO VIETATO IN PARCHI PUBBLICI E CIMITERI
Le violazioni saranno sanzionate. Eventuali segnalazioni possono essere comunicate alla Polizia Locale al numero 800 197 197. Emessa anche Ordinanza Regionale

A seguito dell'emergenza da Coronavirus COVID-19, il Comune di Mirandola ha deciso di vietare l’ingresso nei parchi pubblici e di chiudere tutti i cimiteri presenti sul territorio comunale. Le violazioni saranno sanzionate. È quanto contenuto nella ordinanza emessa oggi sabato 14 marzo 2020 dal sindaco Alberto Greco (ordinanza con decorrenza immediata e valevole fino al 3 aprile prossimo).

Al fine di evitare ogni sorta di assembramento anche all’aperto - in applicazione delle misure di contenimento del contagio da COVID-19 estese su tutto il territorio nazionale - si è ritenuto importante vietare l’ingresso in tutti i parchi, giardini e aree verdi pubblici del territorio.

In proposito, e a riconferma del divieto, è stata emessa anche l'Ordinanza Regionale N. 41 del 18/03/2020 che è possibile leggere e scaricare  QUI  

Così come tutti i cimiteri, dal capoluogo a quelli delle frazioni, saranno chiusi e quindi non accessibili. Il rispetto di quanto previsto dall’ordinanza è fondamentale, e indispensabile, I trasgressori saranno sanzionati secondo quanto previsto dall’art. 650 del Codice Penale.

Eventuali segnalazioni del mancato rispetto dell'ordinanza del Sindaco,

potranno essere comunicate alla Polizia Locale al numero 800 197 197

QUI l'ordinanza emessa dal Sindaco.