Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

27 GENNAIO GIORNATA DELLA MEMORIA

27 GENNAIO GIORNATA DELLA MEMORIA
27 GENNAIO GIORNATA DELLA MEMORIA
In programma diversi eventi musicali in modalità online, a cura della Fondazione "C. G. Andreoli", e della Filarmonica "G. Andreoli" in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Mirandola

Il Comune di Mirandola commemora la Giornata della Memoria con un programma di concerti realizzati in collaborazione conla Fondazione C. G. Andreoli, e volti a sensibilizzare ai temi che questa significativa ricorrenza intende richiamare, rifacendosi alla Legge 211 del 20/7/2000, ma pure con obiettivi didattico-pedagogici e musicali rivolti ai ragazzi che vi prenderanno parte.

Hanno aderito all’iniziativa musicale il coro di voci bianche e giovanili Aurora (dir. Luca Buzzavi), l’orchestra PlaYoung e l’Ensemble MiX (coord. Gaetano Dolce, Stefania Chiozzini e Anna Saorin).

I gruppi della Scuola di Musica si sono impegnati a registrare brani e video attinenti la tradizione ebraica che andranno – in rispetto delle disposizioni anti-Covid - SOLO IN MODALITÀ ONLINE (saranno pubblicati sui social media) mercoledì 27 gennaio 2021 come “Concerto della Memoria” a cura della Fondazione C. G. Andreoli, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Mirandola.

PROGRAMMA:

Questi i brani scelti in programma sulle pagine Facebook del Comune di Mirandola (Mirandola città dal 1597), e della biblioteca comunale E. Garin, in programma mercoledì 27 gennaio, alle ore 10:00:

Coro Aurora, "Shalom chaverim", trad. ebraico; "Auschwitz", di F. Guccini; PlaYoung e Ensemble MiX  "Gam Gam" trad. Ebraico.

 Il Concerto sarà preceduto dall’introduzione a cura dell’Assessore alla Cultura del Comune di Mirandola, prof.ssa Marina Marchi.

 

Questo invece il concerto, in programma sulle pagine Facebook del Comune di Mirandola (Mirandola città dal 1597), e della biblioteca comunale E. Garin, in programma mercoledì 27 gennaio, alle ore 19:00: 

“La vita è bella”, tratto dal concerto 2016 “la musica nel cinema italiano…secondo noi”, eseguito dalla filarmonica "G. Andreoli".

 

Sempre il 27 gennaio saranno deposti dei fiori in piazza Costituente, all’altezza del civico n. 58, dove è posta la pietra d’inciampo che ricorda il beato Odoardo Focherini, Luogo dove visse con la famiglia gli ultimi anni della sua vita, prima dell’arresto nel marzo del 1944 e del martirio, avvenuto nel dicembre dello stesso anno nel campo di concentramento di Hersbruck.

In municipio, come in altri luoghi istituzionali, bandiere a mezz'asta per omaggiare le vittime dell'Olocausto.