Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

La scadenza per le domande di ricostruzione è 31 marzo 2016

Per depositare le domande di contributo per le abitazioni private danneggiate dal sisma

Ordinanza 51/2015 della Regione Emilia Romagna

Il commissario Stefano Bonaccini, firmando l'ordinanza 51/2015 ha stabilito la proroga che allunga al 31 marzo 2016  la scadenza per depositare le domande di contributo per le abitazioni private danneggiate dal sisma.

L' ordinanza modifica anche alcuni dei requisiti richiesti alle imprese appaltatrici. Se, per esempio, eseguiranno lavori ammessi a contributo d' importo superiore a 258 mila euro dovranno possedere l' attestazione Soa (certificazione obbligatoria per gli appalti). Lavori di una certa entità, di demolizione e ricostruzione, non potranno essere più affidati a imprese non strutturate. Stesso principio per i lavori da eseguire col contributo pubblico, e per interventi oltre 1.033.000. La nuova normativa, dal 1° luglio 2016, disciplina anche i subappalti limitandone la quantità e confermando il limite del ribasso non oltre il 20%.

Leggi Ordinanza 51/2015  contenente Disposizioni in merito ad imprese appaltatrici degli interventi di cui alle ordinanze nn. 29, 51 e 86/2012 e proroghe dei termini per la presentazione delle domande.