Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

Contributo per il disagio abitativo temporaneo (CDA)

Contributo per il disagio abitativo temporaneo (CDA)

A causa degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, la Regione Emilia Romagna ha emesso misure di protezione a sostegno dei nuclei familiari terremotati, e che, ancora oggi sono in stato di emergenza abitativa. A supporto di queste famiglie nel corso di questi anni si sono susseguite diverse Ordinanze Regionali (n. 24/2012; n. 64/2013; n.20/2015; n. 39/2015).

Attualmente è in vigore l'Ordinanza Regionale n. 39/2015 che integra la precedente Ordinaza Reg. n. 20/2015 e disciplina i requisiti, le modalità per l'erogazione del contributo per il disagio abitativo temporaneo (CDA). Consiste in un aiuto economico a sostegno delle famiglie terremotate che non sostengono un canone di locazione.

I cittadini aventi diritto sono:

  • proprietari, usufruttuari, comodatari dell'abitazione inagibile, che attualmente sono ospiti da familiari, parenti o amici, trovandosi così, in sistemazioni abitative momentanee per le quali non sono previste un canone di locazione.

Tutti devono aver presentato la domanda entro il 15 settembre 2015.

Ord. Reg. n. 20/2015

Ord. Reg. n. 39/2015

Allegato 1 Ord. Reg. n. 39/2015