Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

Registri e annotazioni sugli atti di stato civile

Registri e annotazioni sugli atti di stato civile
I registri di stato civile sono i documenti che riportatno il testo degli atti di Nascita, matrimonio, unione civile, morte e cittadinanza. Le annotazioni sono postille, ovvero note, che vanno ad integrare gli atti di stato civile precedentemente formati, nel momento in cui si verificano eventi che la normativa individua come significativi.

I registri

I Registri di stato civile sono divisi in parti e serie a seconda della tipoliga di atto.

Registri di cittadinanza

Su questi registri l’ufficiale dello stato civile iscrive le dichiarazioni dei cittadini relative alla cittadinanza e  alla rinunzia della cittadinanza.

Registri di nascita

 Sono divisi in 2 serie: A e B. Nella serie A, parte prima, si trovano le normali dichiarazioni di nascita e, nella parte seconda, gli atti di nascita ricevuti dai comuni in cui la nascita ha avuto luogo occasionalmente. Nella serie B, parte prima, sono trascritte le dichiarazioni tardive di nascita, ovvero dopo 10 giorni, e, nella parte seconda, i processi verbali relativi a bambini ritrovati, gli atti di riconoscimento di filiazione naturale, le sentenze che dichiarano o disconoscono la filiazione legittima, i decreti di adozione e legittimazione, le aggiunte di cognome.

Registri di matrimonio

Si dividono in due parti con allegato il registro delle pubblicazioni. Nella prima parte sono indicati i matrimoni celebrati davanti all’ufficiale di stato civile; nella seconda parte, sezione A, sono trascritti gli atti di matrimonio officiati nel comune davanti a ministri di culto ammessi dallo Stato. Se il matrimonio viene celebrato in altro comune, l’atto è trascritto nella sezione B. Nella sezione C sono registrati i matrimoni celebrati dall’ufficiale di stato civile fuori dalla casa del comune: quelli celebrati per imminente pericolo di vita, per delegazione, all’estero e le sentenze dichiaranti l’esistenza oppure lo scioglimento del matrimonio.

Registri di unione civile

Si dividono in due parti . Nella prima parte sono indicati le unioni civili celebrate davanti all’ufficiale di stato civile; nella seconda parte sono trascritti gli atti celebrati in altro comune, fuori dalla casa del comune: quelli celebrati per imminente pericolo di vita, per delegazione, all’estero e le sentenze dichiaranti lo scioglimento dell'unione civile.

Registri di morte

Sono divisi in due parti. Nella prima sono trascritte le dichiarazioni di morte fatte direttamente allo stato civile; nella seconda, sezione A, gli atti di morte avvenuta fuori del luogo dove il defunto aveva la sua residenza; nella sezione B, gli atti di morte di cui l’ufficiale dello stato civile è venuto a conoscenza a seguito di avviso, notizie, denunce avute da ospedali, istituti, collegi, ma­gistrati, polizia giudiziaria ecc.; nella sezione C, gli atti di morte avvenuti all’estero, in viaggio, in circostanze in cui non è possibile riconoscere il cadavere.

Le annotazioni

Le annotazioni, disposte per legge od ordinate dall'autorità giudiziaria, sono eseguite per l'atto al quale si riferiscono, registrato nell' archivio informatico di Stato Civile, direttamente o su istanza di parte.

Le annotazioni che sono eseguite in base ad atti o provvedimenti dei quali è anche prescritta la registrazione negli archivi devono essere precedute da registrazione.

In esse sono indicate, per la registrazione negli archivi, l'atto o il provvedimento in base al quale sono eseguite.

Le annotazioni sono datate e sottoscritte dall'ufficiale dello stato civile. Le annotazioni apposte sugli atti iscritti sono riportate su quelli trascritti a cura dell'ufficiale dello stato civile che le ha eseguite. Le annotazioni sugli atti contenuti negli archivi risultano di seguito all'atto cui si riferiscono e di cui costituiscono parte integrante.

Annotazioni a margine dell'atto di nascita

Negli atti di nascita si annotano:

  • Annotazione della costituzione unione civile tra persone dello stesso sesso su atti di nascita
  • Annotazione di scioglimento dinanzi all’Ufficiale stato civile su atto di nascita
  • Annotazione di scioglimento mediante negoziazione assistita su atto di nascita
  • Annotazione di costituzione per rettificazione di sesso su atti di nascita
  • Annotazione di cambiamento di cognome su atti di nascita
  • Annotazione di adozione (artt. 25 e segg. L. 184/83)
  • Annotazione di adozione (art. 35 L. 184/83 sost. art. 3 L. 76/1998)
  • Annotazione di adozione (artt. 44 e segg. L. 184/83)
  • Annotazione di adozione (artt. 291 e segg. c.c.) -
  • Annotazione di revoca dell'adozione -
  • Annotazione di revoca (o dichiarazione di estinzione) dell'affiliazione
  • Annotazione di apertura (o chiusura) di tutela
  • Annotazione di nomina di tutore (o di curatore) provvisorio in pendenza del giudizio di interdizione (o di inabilitazione)
  • Annotazione di revoca di nomina del tutore (o curatore) provvisorio
  • Annotazione di interdizione (o di inabilitazione)
  • Annotazione di revoca dell'interdizione (o dell'inabilitazione)
  • Annotazione di matrimonio
  • Annotazione di sentenza di esistenza di matrimonio
  • Annotazione di sentenza che pronuncia la nullità del matrimonio
  • Annotazione di sentenza che pronuncia lo scioglimento operato all'estero del matrimonio riconosciuto nello Stato
  • Annotazione di sentenza della Corte di Appello che rende efficace la sentenza dell'autorità ecclesiastica che ha pronunciato la nullità del matrimonio
  • Annotazione di sentenza di annullamento della trascrizione dell'atto di matrimonio celebrato dinanzi ad un Ministro del Culto
  • Annotazione di sentenza che pronuncia lo scioglimento (o la cessazione degli effetti civili) del matrimonio
  • Annotazione di scioglimento/cessazione del matrimonio mediante convenzione di negoziazione assistita (su atto di nascita)
  • Annotazione di scioglimento/cessazione del matrimonio mediante accordo concluso innanzi all'ufficiale dello stato civile (su atto di nascita)
  • Annotazione di scioglimento (o cessazione degli effetti civili) del matrimonio ai sensi della Legge 14-4-1982, n. 164, art. 4
  • Annotazione di acquisto, perdita, rinuncia o riacquisto della cittadinanza italiana
  • Annotazione di dichiarazione resa per l'acquisto, la conservazione, il riacquisto, il riconoscimento o la rinuncia della cittadinanza
  • Annotazione del possesso ininterrotto della cittadinanza italiana riconosciuto a donna che ne era stata privata, successivamente al I° gennaio 1948 e prima dell'entrata in vigore della Legge 19 maggio 1975, n. 151, per effetto di matrimonio con uno straniero o di mutamento di cittadinanza da parte del marito (sentenza della Corte Costituzionale n. 87 del 16-4-1975 e circolare del Ministero dell'Interno n. K.60.1/5 dell'8 gennaio 2001)
  • Annotazione dell'esito dell'accertamento relativo al riacquisto della cittadinanza italiana
  • Annotazione dell'attestazione relativa all'acquisto, alla perdita o al riacquisto della cittadinanza italiana
  • Annotazione di dichiarazione di morte presunta
  • Annotazione di dichiarazione di esistenza
  • Annotazione di dichiarazione di accertamento di morte, già dichiarata presunta
  • Annotazione di rettificazione di attribuzione di sesso
  • Annotazione di riconoscimento di figlio nato fuori del matrimonio per dichiarazione resa davanti all'ufficiale di stato civile
  • Annotazione di riconoscimento di un figlio nato fuori del matrimonio per dichiarazione resa in un atto pubblico o in un testamento
  • Annotazione dell'assenso prestato da persona ultraquattordicenne successivamente al riconoscimento di figlio nato fuori del matrimonio
  • Annotazione di scelta del cognome da parte di figlio maggiorenne di ignoti a seguito di riconoscimento di uno o di entrambi i genitori
  • Annotazione di scelta del cognome da parte di figlio maggiorenne, già riconosciuto dalla madre e successivamente riconosciuto anche dal padre, o nei cui confronti è stata accertata giudizialmente anche la paternità naturale
  • Annotazione del provvedimento del tribunale per il cognome del riconosciuto, nel caso di riconoscimento paterno di figlio minore, effettuato dopo quello materno
  • Annotazione del decreto del Tribunale con il quale viene riconosciuto il diritto al mantenimento del cognome originariamente attribuito
  • Annotazione di dichiarazione di nullità del riconoscimento
  • Annotazione di dichiarazione giudiziale di filiazione fuori del matrimonio
  • Annotazione di rigetto dell'impugnazione di riconoscimento
  • Annotazione di accoglimento dell'impugnazione di riconoscimento
  • Annotazione di dichiarazione di filiazione nel matrimonio, disposta in virtù di sentenza
  • Annotazione di disconoscimento o di contestazione di filiazione nel matrimonio
  • Annotazione di cambiamento o modifica di cognome o di nome, o di entrambi
  • Annotazione di cambiamento o modifica di cognome o di nome, o di entrambi, relativi al padre o alla madre
  • Annotazione di scelta del cognome da parte di figlio maggiorenne a seguito di provvedimento di cambiamento o di modifica del cognome del genitore
  • Annotazione di cambiamento o modifica di cognome o di nome, o di entrambi, relativi al coniuge
  • Annotazione di revoca del provvedimento che autorizza il cambiamento o l'aggiunta di cognome o di nome, o di entrambi
  • Annotazione di sentenza relativa all'uso di un pseudonimo
  • Annotazione di morte
  • Annotazione del nome o dei nomi da riportare negli estratti e nei certificati

All'annotazione della legittimazione per susseguente matrimonio provvede l'ufficiale dello stato civile che ha proceduto alla celebrazione del matrimonio o all'annotazione dell'atto di riconoscimento, quando questo è successivo al matrimonio, se ha notizia dell'esistenza di figli legittimati per effetto di detto matrimonio e dell'avvenuto riconoscimento.

All'annotazione della legittimazione per provvedimento del giudice, si provvede a richiesta del procuratore della Repubblica o di chiunque vi abbia interesse.

Le annotazioni possono essere richieste, anche verbalmente, dagli interessati.

Annotazioni a margine dell'atto di matrimonio

Negli atti di matrimonio si annotano:

  • Annotazione di costituzione per rettificazione di sesso su atti di matrimonio
  • Annotazione di scioglimento dinanzi all’Ufficiale stato civile su atto di matrimonio -
  • Annotazione di scioglimento mediante negoziazione assistita su atto di matrimonio
  • Annotazione di pronuncia di dichiarazione di nullità di matrimonio -
  • Annotazione della sentenza straniera di nullità o di scioglimento del matrimonio
  • Annotazione di sentenza della Corte d'Appello che dichiara efficace nello Stato la sentenza dell'autorità ecclesiastica che ha pronunciato la nullità del matrimonio
  • Annotazione di sentenza di annullamento della trascrizione dell'atto di matrimonio celebrato davanti ad un Ministro di Culto
  • Annotazione di scioglimento (o cessazione degli effetti civili) del matrimonio ai sensi della Legge 14-4-1982, n. 164, art. 4
  • Annotazione di ricorso per lo scioglimento (o la cessazione degli effetti civili) del matrimonio
  • Annotazione di scioglimento (o di cessazione degli effetti civili) del matrimonio
  • Annotazione di separazione personale fra coniugi
  • Annotazione di dichiarazione di riconciliazione
  • Annotazione di separazione personale fra coniugi mediante convenzione di negoziazione assistita (su atto di matrimonio)
  • Annotazione di separazione personale dei coniugi mediante accordo concluso innanzi all'ufficiale dello stato civile (su atto di matrimonio)
  • Annotazione di scioglimento/cessazione del matrimonio mediante convenzione di negoziazione assistita (su atto di matrimonio)
  • Annotazione di scioglimento/cessazione del matrimonio mediante accordo concluso innanzi all'ufficiale dello stato civile (su atto di matrimonio)
  • Annotazione di rigetto della domanda di scioglimento (o di cessazione degli effetti civili) del matrimonio o di altro provvedimento che definisca il giudizio fuori del merito della domanda
  • Annotazione di sentenza dichiarativa di assenza di uno degli sposi
  • Annotazione di dichiarazione di morte presunta
  • Annotazione di dichiarazione di esistenza
  • Annotazione di dichiarazione di accertamento di morte, già dichiarata presunta
  • Annotazione dell'assenso prestato da persona ultraquattordicenne successivamente al riconoscimento di figlio nato fuori del matrimonio fatto in occasione di matrimonio
  • Annotazione di impugnazione di riconoscimento di figlio.
  • Annotazione di rigetto dell'impugnazione di riconoscimento di figlio
  • Annotazione di accoglimento dell'impugnazione di riconoscimento di figlio
  • Annotazione di convenzioni matrimoniali, della scelta del regime della separazione dei beni o della legge applicabile ai rapporti patrimoniali tra coniugi
  • Annotazione di modifiche delle convenzioni matrimoniali e della eventuale sentenza di omologazione
  • Annotazione di sentenza di separazione giudiziale dei beni
  • Annotazione di cambiamento o di aggiunta di cognome o di prenome, o di entrambi, relativi allo sposo o alla sposa
  • Annotazione di revoca del provvedimento di cambiamento o di modificazione del cognome o del nome, o di entrambi, relativo allo sposo o alla sposa 

Nel processo verbale di richiesta di pubblicazione di matrimonio deve essere annotato l'atto di opposizione. Nello stesso verbale si deve altresì annotare il decreto che rigetta od accoglie l'opposizione o il provvedimento di estinzione del giudizio. L'ufficiale dello stato civile che ha celebrato il matrimonio deve darne prontamente avviso agli ufficiali dello stato civile dei comuni di nascita degli sposi ai fini dell'annotazione sugli atti di nascita. L'ufficiale dello stato civile del comune che ha ricevuto l'avviso provvede per le relative annotazioni.

Annotazioni a margine dell'atto di morte

Negli atti di morte si annotano i decreti di rettificazione ad essi relativi e l'intervenuto riconoscimento o la legittimazione del defunto, ai sensi degli articoli 255 e 282 del codice civile, nonchè le sentenze che, ai sensi dell'articolo 67 del codice civile, dichiarano la esistenza delle persone di cui era stata dichiarata la morte presunta o ne accertano la morte.

Annotazioni a margine dell'atto di cittadinanza

Negli atti di cittadinanza si annotano le rettifiche relative ad eventuali errori riscontrati nell'atto di cittadinanza e a seguito di una sentenza del Tribunaleb) e  gli annullamenti degli atti di cittadinanza a seguito di una sentenza del Tribunale.

Annotazioni a margine degli atti dell'Unione Civile

Negli atti dell'unione civile si annotano:

  • Annotazione della scelta del cognome nell’atto di unione civile
  • Annotazione del regime della separazione dei beni su registro delle unioni civili

Annotazioni a margine dell'atto di riconoscimento

Negli atti di nascita si annotano:

  • Annotazione sull'atto di riconoscimento iscritto dell'assenso prestato da persona ultraquattordicenne successivamente al riconoscimento di figlio nato fuori del matrimonio ricevuto dall'ufficiale dello stato civile
  • Annotazione di dichiarazione di nullità del riconoscimento
  • Annotazione di impugnazione del riconoscimento
  • Annotazione di rigetto dell'impugnazione di riconoscimento

Annotazioni su tutti gli atti di Stato Civile

  • Annotazione di provvedimento di rettificazione 

Altre annotazioni

  • Annotazione di nomina dell'amministratore di sostegno provvisorio
  • Annotazione di apertura (o chiusura) di amministrazione di sostegno
  • Annotazione di revoca dell'amministratore di sostegno provvisorio
  • Scioglimento della comunione legale dei beni per il fallimento di uno dei coniugi
  • Annotazione di costituzione di un fondo patrimoniale
  • Annotazione di adozione ai sensi dell'art. 35, comma 3, L. 184/1983
  • Annotazione di adozione ai sensi dell'art. 35, comma 4, L. 184/1983
  • Annotazione di adozione ai sensi dell'art. 36, commi 2 e 3, L. 184/1983
  • Annotazione di adozione ai sensi dell'art. 36, comma 4, L. 184/1983
  • Annotazione di adozione ai sensi dell'art. 35, L. 184/1983
  • Annotazione di avvenuto riconoscimento della condizione di ex cittadino italiano destinatario delle norme del Trattato di pace firmato a Parigi il 10 febbraio 1947
  • Annotazione di diniego di riconoscimento della condizione di ex cittadino italiano destinatario delle norme del Trattato di pace firmato a Parigi il 10 febbraio 1947
  • Annotazione di avvenuto di riconoscimento della condizione di ex cittadino italiano destinatario delle norme del Trattato di Osimo del 10 novembre 1975
  • Annotazione di diniego di riconoscimento della condizione di ex cittadino italiano destinatario delle norme del Trattato di Osimo del 10 novembre 1975 -
  • Annotazione di diniego di riconoscimento della cittadinanza italiana a persone nate e già residenti nei territori appartenenti all'Impero Austro-Ungarico ed ai loro discendenti
  • Annotazione dell'esito dell'accertamento relativo all'avvenuto riconoscimento della cittadinanza a connazionali dell'Istria, di Fiume e della Dalmazia ed ai loro discendenti
  • Annotazione di diniego di riconoscimento della cittadinanza a connazionali dell'Istria, di Fiume e della Dalmazia ed ai loro discendenti -
  • Annotazione di modifica di cognome
  • Annotazione del nome da riportare negli estratti e nei certificati per l'atto di nascita del figlio e per l'atto di nascita del coniuge
  • Annotazione del nome da riportare negli estratti e nei certificati per l'atto di matrimonio
  • Annotazione per la correzione degli errori materiali
  • Correzione della annotazione di matrimonio per errore materiale di scritturazione
  • Correzione della annotazione di morte per errore materiale di scritturazione
  • Rilascio libretto di famiglia internazionale

 

Trasparenza

Per ottenere informazioni sulla TRASPARENZA: norme e tempi dei procedimenti, privacy, accesso agli atti e strumenti di tutela per i cittadini - CLICCA QUI.