Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

Fiori, lumini e oggetti commemorativi

È consentito alle famiglie dei defunti deporre sulle tombe nei campi di inumazione fiori recisi o coltivare fiori ed arbusti, fiori recisi nei contenitori predisposi, candele senza fiamma e piccoli oggetti commemorativi nelle lapidi poste davanti ai loculi.

È consentito alle famiglie dei defunti deporre sulle tombe nei campi di inumazione fiori recisi o coltivare fiori ed arbusti, purché questi non superino i 120 cm. di altezza.

E’ consentito inoltre deporre fiori recisi nei contenitori predisposi, candele senza fiamma e piccoli oggetti commemorativi nelle lapidi poste davanti ai loculi.

Altri materiali, quali vasi non predisposti e fissati al momento della collocazione della lapide, composizioni floreali e qualunque oggetto che possa costituire un pericolo per l’incolumità pubblica, anche se collocato negli spazi destinati al passaggio e sui marciapiedi, potranno essere spostati a discrezione dal personale cimiteriale, presso i contenitori del materiale da rifiuto, ed essere eliminati dopo 7 giorni dal loro deposito, e potranno essere applicate le sanzioni previste dal Regolamento.

Dei danni arrecati a persone o a cose dovuti alla contravvenzione delle norme del Regolamento, saranno ritenuti responsabili i familiari del defunto ed immediatamente denunciati o sanzionati.

Le confezioni floreali che accompagnano il funerale possono sostare nei pressi della sepoltura per 7 giorni, trascorsi i quali il personale addetto al cimitero può rimuoverle ed eliminarle come materiale di rifiuto. Tale materiale può essere rimosso prima del periodo previsto qualora fosse causa di esalazioni maleodoranti o nel caso le composizioni floreali risultassero appassite.

A disposizione dei visitatori sono collocati presso ogni cimitero rubi¬netti cui è possibile attingere l'acqua per il mantenimento dei fiori recisi e ceste ove collocare i fiori secchi ed i materiali di rifiuto.

Durante i mesi invernali, l'erogazione dell'acqua potrà essere sospesa al fine di prevenire rot¬ture nelle condutture dovute al gelo.