Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

Cancellazioni anagrafiche

Le cancellazioni dall'Anagrafe della Popolazione Residente (APR), presuppone che la persona non abbia più la dimora abituale nel Comune, e comporta la pertida di tutti i diritti (rilascio di certificazione anagrafica corrente, diritto elettorale, esenzioni o riduzioni da specifiche imposte o tributi, assegnazione di contrubuti, ecc.) e doveri relativi all'iscrizione anagrafica nel Comune.

Cause di cancellazione dall'Anagrafe della popolazione residente

la cancellzione anagrafica può avvenire per:

  • morte: la comunicazione viene effettuata al Comune dall'AUSL o dal Comune dove è avvenuto il decesso;
  • emigrazione in altro Comune o all'Estero: in tal caso gli interessati dovranno rivolgersi direttamente al nuovo Comune di residenza o (se si tratta di cittadini italiani) al Consolato italiano all'estero, che a loro volta comunicheranno al Comune di precedente residenza il cambiamento avvenuto. I cittadini stranieri che emigrano all'estero potranno comunicarlo al Comune di residenza tramite il modulo pubblicato di seguito.
  • irreperibilitàaccertata: a seguito di quanto accertato durante il Censimento della popolazione, oppure a seguito di repetuti accertmaenti intervallati nel tempo. Chiunque può segnalare la mancanza della dimora abituale riguardante persone iscritte nella propria o in altre famiglie. La cancellazione per irreperibilità avviene non prima di 1 anno dall'inizio della procedura di cancellazione.
  • Cancellazione del cittadino straniero per omesso rinnovo del permesso di soggiorno: Il cittadino straniero iscritto in anagrafe deve effettuare la dichiarazione di dimora abituale nel Comune entro 60 giorni dal rinnovo del permesso  di soggiorno, in caso contrario può incorrere nella cancellazione d'ufficio non prima di 30 giorni dal ricevimento di un apposito preavviso. Il cittadino  straniero stesso comunque non decade dall'iscrizione nella fase di rinnovo del permesso di soggiorno.

Come e quando richiederla

Presso il Comune o il Consolato italiano (per i cittradini italiani) di nuova residenza, se si tratta di emigrazione. Direttamente presso i nostri sportelli nei giorni ed orari di apertura al pubblico, se si tratta di segnalazione di irreperibilità, compilando l'apposito modulo.

Costi

Nessuno