Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

Sepolture senza concessione antecedenti al 21 dicembre 1942: Regolarizzazione

Regolarizzazione di sepolture senza concessione cimiteriale in suo precedentemente al 12 dicembre 1942. Tempi, modi e modulistica.

A seguito di verifiche effettuate dall’Ufficio di Polizia Mortuaria sui contratti di concessione nei cimiteri comunali, sono emerse sepolture per le quali non risulta sussistere un contratto di concessione cimiteriale. Tale situazione risulta essere un’anomalia rispetto a quanto previsto dai Regolamenti di Polizia Mortuaria che si sono succeduti dal 21/12/1942 (data di entrata in vigore del r.d. n.1880/1942), che prevedevano che le sepolture non in fossa nei cimiteri comunali, fossero utilizzate previa stipula di contratto di concessione cimiteriale regolarmente registrato. In considerazione che tra le sepolture individuate, preso atto delle date di decesso delle salme e resti in essa collocata, ve ne sono che potrebbe essere in uso da una data precedente al 21/12/1942, e che pertanto potrebbero sussistere una formadi utilizzo diversa dalla concessione cimiteriale in quanto bene demaniale, l’Amministrazione comunale, tramite l’approvazione del Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria (delibera del Consiglio Comunale n.52 del 9/04/2014), ha previsto che per tali situazioni venga disposta una procedura che consenta agli eventuali aventi titolo di dimostrare il diritto all’utilizzo della sepoltura o, in alternativa, la possibilità di stipulare un contratto di concessione cimiteriale per la sepoltura in oggetto, che ne regolarizzi l’utilizzo. A tal fine è stato emanato un bando pubblico, che si allega, con cui vengono concessi 12 mesi di tempo dalla data della sua emanazione, da parte di chiunque ne avesse diritto e interesse per la regolarizzazione di dette sepolture.