Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

Concessioni cimiteriali: decadenza

La decadenza di qualunque tipologia di concessione può essere dichiarata in diversi casi e non ha diritto di rimborso.

La decadenza di qualunque tipologia di concessione può essere dichiarata nei seguenti casi:

  • quando sia accertato che la concessione sia oggetto di lucro o di speculazione;
  • quando la sepoltura privata risulti in stato di abbandono e incuria, ovvero una sepoltura sulla quale non sia più leggibile o riconoscibile uno dei dati identificativi dei defunti in esso deposti, o quando non siano osservati gli obblighi derivanti dalla manutenzione, in particolare nel caso in cui la lapide o altri manufatti presenti sulla sepoltura, risultassero pericolosi per l’incolumità pubblica.
  • quando i concessionari e i discendenti, anche per le concessioni perpetue, siano estinti o irreperibili;
  • quando non siano stati rispettati i termini contrattuali;
  • quando, se non previsto diversamente dal contratto di concessione, vi sia traslazione o estumulazione di feretri, cassettine o urne senza rinuncia alla concessione.

La decadenza della concessione non dà diritto ad alcun rimborso.

Trasparenza

Per ottenere informazioni sulla TRASPARENZA: norme e tempi dei procedimenti, privacy, accesso agli atti e strumenti di tutela per i cittadini - CLICCA QUI.