Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

Vendite promozionali, vendite di fine stagione (saldi), vendite di liquidazione e vendite sottocosto

Vendite straordinarie nelle quali il commerciante offre condizioni favorevoli, reali ed effettive, di acquisto dei propri prodotti

 

 ATTENZIONE!

in seguito al sisma del 20 e 29 maggio 2012 e fino al 31/12/2016 (salvo proroghe) si applica l'ordinanza del presidente Errani n. 3/2012 che prevede:

"le vendite straordinarie di cui all'art. 15 co.1 del D.lgs 114/1998  (cioè vendite promozionali, vendite di fine stagione o saldi e vendite di liquidazione) SONO SEMPRE AMMESSE, E NON HANNO L'OBBLIGO DI COMUNICAZIONE AL COMUNE".

Nei comuni terremotati non applica, quindi la recente delibera approvata dalla Giunta regionale che introduce il divieto di effettuare vendite promozionali nei 30 giorni prima dei saldi (che nel 2017 partiranno dal 5 gennaio).

Quindi fino al 31 dicembre 2016 a Mirandola è possibile effettuare vendite promozionali

Le vendite straordinarie sono regolate dall'art.15 del D.lgs 114/1998.

Le modalità di svolgimento delle vendite di fine stagione e delle vendite di liquidazione sono stabilite dalla normativa regionale in materia.

Le vendite promozionali sono relative a tutti o a una parte dei prodotti, a discrezione dell'esercente.

Le vendite di fine stagione (saldi) sono relative a prodotti a carattere stagionale o di moda suscettibili di notevole deprezzamento se non vengono venduti entro un certo periodo di tempo.

Le vendite di liquidazione si effettuano in caso di:

  • cessazione dell'attività dell'azienda;
  • cessione dell'azienda;
  • trasferimento di sede;
  • trasformazione o rinnovo dei locali.

 Le vendite sottocosto, previste invece dall'art. 15 co.7 del D.lgs 114/1998, sono relative ad un massimo di 50 tipi di prodotto che vengono posti in vendita ad un prezzo inferiore a quello pagato dal commerciante; le vendite sottocosto sono regolate dal D.P.R. 6 aprile 2001, n. 218.

Per le vendite di fine stagione (saldi), per le vendite di liquidazione e per le vendite sottocosto sono previsti specifici periodi di svolgimento; SOLTANTO  le vendite di liquidazione e le vendite sottocosto devono, invece, essere preventivamente comunicate al Comune. Tempi e modalità di comunicazione per ogni tipo di vendita straordinaria  possono essere visionate nelle schede allegate di seguito.

In ogni caso sussiste l'obbligo di esporre in modo ben leggibile il prezzo di vendita originario (prima dello sconto), la percentuale (%) di sconto applicata ed il prezzo finale di vendita come risulta dall'applicazione dello sconto.