Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

Abilitazione alla vendita on-line di farmaci SOP e OTC

Abilitazione alla vendita on-line di farmaci SOP e OTC
Procedura di abilitazione alla vendita di farmaci on-line

Abilitazione alla vendita on-line di farmaci SOP e OTC

 

La procedura di abilitazione alla vendita di farmaci on-line si svolge in due fasi distinte e consecutive.

FASE 1)        Rilascio dell’Autorizzazione da parte del Comune competente per territorio.

La richiesta di autorizzazione, indirizzata al Sindaco del Comune di Mirandola, deve essere trasmessa, a cura del legale rappresentante dell’Esercizio ovvero dal procuratore incaricato, in via informatica, mediante il procedimento automatizzato ordinario (ex D.P.R. 160/2010), accedendo al sito della Regione Emilia-Romagna http://accessounitario.lepida.it  e compilando l’apposito modello sul quale occorrerà indicare almeno i seguenti elementi:

a)     Denominazione, partita IVA e indirizzo completo del sito logistico della farmacia o esercizio commerciale.

Queste informazioni devono essere corredate dal Codice univoco, consultabile sul portale open data del Ministero della Salute.

b)    La data presunta d’inizio dell’attività di vendita a distanza. Tale data non potrà mai essere antecedente a quella dell’acquisizione del logo, assegnato dal Ministero della Salute (vedi FASE 2) che viene completata entro 30 gg. dalla ricezione della richiesta da parte del competente ufficio ministeriale).

c)     L’ indirizzo del sito web utilizzato per la vendita on-line e tutte le informazioni pertinenti necessarie per identificare il sito, cioè gli elementi utili per risalire al dominio, quali i dati del Registrante e del Contatto amministrativo del sito.

 Qualsiasi modifica dei suddetti elementi deve essere comunicata entro 30 giorni, pena la decadenza dell’Autorizzazione comunale.

 Effettuate le verifiche richieste dalla normativa, il Servizio Interventi Economici comunale, responsabile del procedimento, rilascia l’Autorizzazione entro il termine di 30 giorni dalla ricezione della richiesta, salvo eventuale interruzione dei termini per acquisire integrazioni documentali, ai sensi della L. 241/90.

 

FASE 2)       Rilascio del logo identificativo nazionale e collegamento ipertestuale all’elenco dei venditori on-line autorizzati.

Ottenuta l’Autorizzazione comunale, occorre richiedere al Ministero della Salute la registrazione nell’elenco dei soggetti autorizzati alla vendita on-line dei medicinali nonché la copia digitale non trasferibile del logo identificativo nazionale ed il collegamento ipertestuale alla voce corrispondente alla propria farmacia o esercizio commerciale, presente nell’elenco generato dal Ministero.

A tale fine occorre compilare il modello di domanda presso il sito ministeriale  http://www.salute.gov.it/FarmaEcomm/  seguendo il percorso guidato.

L’istanza, debitamente compilata, deve essere inoltrata con posta elettronica certificata all’indirizzo dgfdm@postacert.sanita.it  allegando, in formato elettronico, la copia del documento d’identità del richiedente e dell’Autorizzazione comunale.

L’ufficio ministeriale competente, espletati gli accertamenti previsti, registra l’attività nell’apposito elenco e trasmette via p.e.c. una unica copia digitale, non trasferibile, del logo, unitamente al collegamento ipertestuale del logo stesso.

Il venditore provvederà ad inserire il collegamento ipertestuale nell’immagine del logo, in modo che, cliccando su di essa, l’utente venga automaticamente reindirizzato al portale web del Ministero.

Al fine di non creare travisamenti in capo all’utenza sull’identità dei prodotti venduti on-line, non è consentito utilizzare il logo nelle pagine dedicate alla vendita di prodotti diversi dai medicinali SOP e OTC (es. dispositivi medici, integratori alimentari, cosmetici ecc.).